Una lunga storia iniziata nel 1980

Oltre 30 anni di attività portata avanti con passione

La nostra storia ha inizio nel 1980.

Dopo solo due edizioni della “Festa della Scalinata” (che oggi è la Contesa del Pozzo della Polenta)  un manipolo di ragazzi di Corinaldo decide di incontrarsi e di creare un gruppo Tamburi per animare la rievocazione storica.
Questo è il primo nucleo che crescerà negli anni fino a diventare il Gruppo Storico Città di Corinaldo “Combusta Revixi”.

Intorno alla metà degli anni ‘80, trascinati dall’entusiasmo dei tamburini, altri giovani corinaldesi si uniscono formando il gruppo Arcieri e partecipano all’annuale palio che, insieme alla giostra dei cavalieri e ad altri giochi rionali, sancisce il rione vincitore della Contesa del Pozzo della Polenta.

Negli anni ottanta nasce anche il gruppo Chiarine grazie al contributo di appassionati trombettisti corinaldesi e non, capitanati da Mario Porfiri.
In seguito, nel 1990 alcuni componenti del gruppo tamburi (già musicisti della banda cittadina) decidono di iniziare a suonare  questo strumento per completare ed arricchire le sonorità dei rullanti e degli imperiali.
Si va a completare così l’attuale gruppo musici.

Nel 1993 infine, grazie anche all’appoggio dell’Associazione Pozzo della Polenta, prende finalmente vita il gruppo Sbandieratori istruiti, nei primi anni, da Gianni Nardoni. La bandiera riporta i colori e le effige dei quattro rioni corinaldesi.

Con la costituzione di quest’ultima compagine, il Combusta Revixi diventa uno dei gruppi storici più completi e preparati della regione Marche e da lì in avanti crescono esponenzialmente le uscite e le esibizioni in regione, in tutto il territorio nazionale e all’estero.

Nel corso degli anni per aumentare la spettacolarità delle esibizioni si sono sviluppate tra i componenti stessi del Combusta Revixi altre specifiche competenze artistiche oltre alle normali attività: trampolieri, sputafuoco e giocolieri  hanno affiancato i ritmi dei tamburi e delle chiarine, le frecce scoccate dagli arcieri e le evoluzioni degli sbandieratori.

Una realtà cittadina conosciuta in Italia e nel mondo.

Oggi il gruppo, formato da oltre 80 ragazzi e ragazze, è una realtà cittadina multigenerazionale, impegnata costantemente tutto l’anno in prove, esibizioni e spettacoli. I nostri giovani allievi sono la parte più importante, garantiscono continuità, forza, ricambio generazionale e soprattutto trasmettono tanta energia ai più “anziani”.

La forza e fortuna di riuscire a coniugare le attività dei “nuovi e vecchi”, ha permesso al Gruppo Storico di raggiungere importanti obiettivi e progetti, lungimiranti e molto gratificanti; non a caso il gruppo partecipa con le sue esibizioni in più città contemporaneamente, a volte anche in tre posti diversi in una sola giornata.